L’importanza dell’appoggio plantare nel dolore lombare

L’appoggio plantare è il punto di appoggio del nostro corpo, la parte che tocca il terreno durante la camminata, esso passa da un momento di scarico, durante l’appoggio in cui diviene una piattaforma modellabile, ad uno di carico, durante la spinta per la deambulazione in cui assolve alla funzione di leva. L’appoggio plantare è fondamentale per la nostra salute, uno scompenso nell’appoggio può causare problemi ai muscoli, alla colonna vertebrale e alle articolazioni.

 

 

Il nostro piede senza un supporto non ci può garantire l’equilibrio di cui abbiamo bisogno per evitare problemi e dolori, allo stesso modo un supporto non adeguato può portare ad uno squilibrio posturale. Nelle scarpe moderne difficilmente c’è attenzione nel produrre una suoletta di qualità, spesso si limita ad essere una spugna morbida dello spessore di qualche millimetro. Quello di cui abbiamo bisogno invece è un supporto plantare che sostenga il nostro corpo nella deambulazione che per sopperire al nostro equilibrio precario genera spesso dolori lombari, contrazione muscolare e affaticamento generale.

 

Seguendo questa necessità fondamentale abbiamo sviluppato un supporto plantare che svolgesse esattamente la funzione di bilanciamento e aumento della percezione di equilibrio. Durante i processi di test e ideazione abbiamo notato infatti che con l’aumento della percezione di equilibrio seguiva una notevole diminuzione dei dolori lombari e più si prolungava l’uso dell’appoggio plantare specificatamente creato, più si riducevano affaticamento e dolori lombari.

Così abbiamo brevettato il sistema AEQUOS un innovativo appoggio plantare composto da spinte e piani inclinati atte a favorire l’equilibrio e alleggerire la”arato tendine muscolare. Qui vi spieghiamo brevemente i suoi principi fondamentali:

[title text=”I PRINCIPI SU CUI SI BASA SONO DUE:” style=”center”]

[featured_box title=”Meccanica” img=”https://peterlegwood.com/wp-content/uploads/2017/07/icons8-Maintenance-48.png” pos=”center”]

Il corpo è una macchina unica, complessa e imperfetta. Come tutte le macchine ha bisogno di un meccanismo per muoversi, il nostro è il piede. Il piede, in carico, subisce delle rotazioni che vengono trasmesse alle altre articolazioni. Le nostre articolazioni lavorano fuori asse e si usurano, o meglio si usura la cartilagine che è l’elemento che le protegge, causando danni progressivi e permanenti.
Il sistema AEQUOS, attraverso dei piani inclinati, non permette al piede di ruotare sotto carico, mantenendo in asse il movimento tra le articolazioni. iI risultato è quello di evitare il più a lungo possibile l’usura della cartilagine, l’elemento più prezioso per le nostre articolazioni.

 

[featured_box title=”Equilibrio” img=”https://peterlegwood.com/wp-content/uploads/2017/07/icons8-Scales-48.png” pos=”center”]

Il corpo è naturalmente instabile, troppo poca la superficie di appoggio per avere un buon equilibrio. In conseguenza a questa instabilità, il nostro cervello, che controlla tutte le nostre funzioni, per mantenerci in piedi comanda ai nostri muscoli un lavoro maggiore, eccessivo, al fine di mantenere un equilibrio migliore. La conseguenza di questo sfrozo è purtroppo anche una maggiore contrattura muscolare, soprattutto a livello di muscoli del collo e della schiena nel tratto lombare. Il risultato è abbastanza intuibile: problemi al collo e alla schiena, uniti a tanta fatica.
Il sistema AEQUOS aumenta la superficie di appoggio del piede, migliora la qualità dell’equilibrio e libera il cervello dal bisogno di contrarre la muscolatura. Niente problemi al collo, niente problemi alla schiena.

 

 

[title text=”I suoi benefici” style=”center”]

[block id=”featured-aequos”]

[featured_box title=”scopri di più sul” pos=”center” link=””]

[button size=”medium” style=”red” text=”sistema aequos” link=”https://peterlegwood.com/il-sistema-aequos/”]

[/featured_box]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *